L’Astrologia è il Più Antico Sistema di Conoscenza elaborato dagli Esseri Umani … ai suoi inizi dedicata esclusivamente ai Re. Difatti l’Astrologia non è stata solo la prima Scienza o Arte o Credenza ad occuparsi del Mondo Esteriore, quello fisico, ma anche la prima ad occuparsi del Mondo Interiore, quello Spirituale, quello che parte dal Cuore per arrivare all’Anima.
La Terra, e con lei l’Uomo, è legata a una spirale di moti rotatori: quelli della Terra stessa, dove al giorno succede la notte, all’inverno la primavera; poi le orbite planetarie; e infine il lentissimo spostarsi dell’asse terrestre rispetto alle remote costellazioni. Per l’occhio che li osservi dalla Terra tutti questi moti si inseriscono in una circonferenza di 360° chiamata Zodiaco. Questa fascia è suddivisa in 12 settori di trenta gradi, dove ogni settore corrisponde a una tappa , di quell’inesorabile processo di luce e tenebre, di estate e inverno, di nascita e morte, di ascesa e declino che accompagna tutto quanto esiste sul Pianeta Terra.

L’Astrologia studia i moti del sistema solare, le loro diverse posizioni nel cerchio zodiacale e la loro possibile influenza sugli eventi terrestri e sulla natura dell’uomo. Ipotesi fondamentale dell’astrologia è che uno qualsiasi di questi molti moti rotatori, inserendosi in un determinato settore dello Zodiaco , ne assorbe la particolare natura e al tempo stesso gli trasmette la propria.Gli antichi distinsero nella fascia zodiacale dodici costellazioni e diedero il nome di tali costellazioni ai vari settori dello Zodiaco.

Questa denominazione indica una corrispondenza simbolica e non reale. Le varie costellazioni , infatti occupano spesso uno spazio maggiore o minore dei trenta gradi assegnati ad ogni settore zodiacale e inoltre, attualmente, la loro posizione non è più la stessa.
L’inizio dello Zodiaco coincide con l’equinozio di primavera, momento del risveglio della natura, il primo settore è per convenzione, chiamato, dell’Ariete.
Ora a causa della processione degli equinozi, che avviene ogni 2160 anni, la costellazione dell’Ariete non splende più sopra il Sole dal 21 Marzo al 20 Aprile, attualmente il Punto Vernale (l’Equinozio di Primavera) risplenderà sul 29° dell’Acquario per 72 anni, da qui l’ingresso nell’Era dell’Acquario e la cultura New Age.
Difatti è opinione degli Astrologi che ogni periodo Bimellenario sia segnato dalle caratteristiche del settore zodiacale che stà scorrendo sopra il Punto Vernale (le Ere del Mondo e la Processione degli Equinozi). Duemila anni fa, vi era stato l’ingresso del Punto Vernale nel Segno dei Pesci, non a caso il segno di riconoscimento dei primi cristiani non è stato la Croce ma il Pesce (Jesus Cristus Theou Uios Soter=I.C.T.U.S.=in Latino vuol dire Pesce).
Il Simbolo dei Pesci veniva tracciato sui muri per indicare ai primi cristiani il luogo segreto delle riunioni.

I Dodici Settori dello Zodiaco prendono simbolicamente il nome di 12 costellazioni; nell’ordine: Ariete, Toro, Gemelli, Cancro, Leone, Vergine, Bilancia, Scorpione, Sagittario, Capricorno, Acquario, Pesci. Dal grado zero, all’inizio dell’Ariete, si arriva al 360° che segna la fine dei Pesci. Il passaggio da un settore all’altro avviene esattamente ogni trenta gradi, senza tener conto né delle dimensioni né della posizione reale della costellazione di cui prende il nome, circostanza che come già detto, ha valore esclusivamente simbolico.

Difatti tale suddivisione viene stabilita sulla base dei cicli stagionali, con riferimento agli equinozi di primavera e d’autunno, e ai solstizi d’estate e d’inverno.

Seguendo la tradizione Astrologica, i segni zodiacali sono di natura differente e appartengono ai 4 gruppi degli elementi classici: fuoco, terra, aria, acqua, (il quinto elemento, l’etere, viene considerato solamente dall’astrologia esoterica – vedasi il Tredicesimo Segno).

L’Antro di Tebe, cartomanzia telefonica a basso costo chiama i numeri 899011221 0106700007 anche da cellulare per un consulto veritiero in tutto anonimato